Home // Woman // News



LO SPECIAL PROJECT DI WHITE MILANO È BOYISH


Boyish arriva a WHITE con il suo denimwear femminile e sostenibile e il Salone lo nomina Special Project dell’edizione di settembre, nell’ambito del focus sulla sostenibilità che WHITE Milano porta in scena, ormai, da diverse stagioni «Sono davvero onorato che Boyish sia lo Special Project di WHITE Milano - dichiara Jordan Nodarse, founder del brand californiano - Tutti noi del marchio condividiamo la stessa visione del Salone, focalizzandoci sulla ricerca e sullo scouting internazionale. Siamo orgogliosi di condividere il nostro approccio eco-consapevole in Italia e in Europa, direttamente dalla nostra terra d'origine, la California, diffondendo il nostro messaggio di un mondo migliore per tutti». Il marchio, distribuito in Europa dal Gruppo Brama, è da sempre impegnato nell’utilizzo di pratiche sostenibili per lo sviluppo e la produzione dei suoi modelli. I jeans sono realizzati mediante tessuti e lavaggi sostenibili, attraverso processi ecologici e cruelty free. Non solo il riciclo dell’acqua al centro dell’attenzione di Boyish. Il brand losangelino lavora con fornitori che assicurano il rispetto dell’ambiente e delle condizioni di lavoro; garantisce che i fornitori rispettino gli elevati standard di sicurezza e di trasparenza in materia di responsabilità sociale, inoltre gli stabilimenti di filatura

e produzione sono, al massimo, a trenta km l’uno dall’altro, garantendo, perciò, bassissime emissioni di carbonio e la massima efficienza produttiva. Anche i rifiuti sono riciclati seguendo gli standard imposti dall’azienda. Il brand è anche partner di One Tree Planted e si è impegnato a piantare un albero per ogni acquisto di jeans registrato. Jordan Nodarse ha da subito sviluppato interesse e conoscenza per le pratiche sostenibili del fashion system e un’attenzione particolare alla produzione sostenibile del denim. Dopo aver collaborato con top label come Lovers + Friends, Tularosa and Majorelle, sulle denim collection, Nodarse ha disegnato Grlfrnd per Revolve e anche la denim line di Reformation. Poi, nel 2018 ha dato vita a Boyish, focalizzando il design sull’attualizzazione dei modelli di jeans degli anni ’40 e ’50.Boyish sarà anche uno dei protagonisti del progetto Showroom Connection@WHITE e della formula di comunicazione potenziata di #Shareable, con la direzione creativa della Special Content Creation Unit di Condé Nast.