Home // News


-

LALAERRE

BASEMENT |  WHITE MILANO/T27

Percorrendo i corridoi del Basement, a WHITE MILANO, si ha la sensazione di essere stati catapultati altrove, in un luogo in cui la sperimentazione fa da padrona. Questo scenario underground di Superstudio Più accoglie le collezioni di designer innovativi e di brand consolidati, che propongono soluzioni avantgarde nei capi e nei materiali, raccontandone stimoli e luoghi della creazione. La collezione di Ermanno Gallamini prende vita dalla tradizione famigliare e dalla materia: tessuti rari e nobili, di pregio assoluto, che vengono virtuosamente trasformati in mantelli, gilet, coperte e molti capi ancora. I due designer dietro Barbara Alan, Barbara Amelii e Alan Maughan, presenze ormai costanti al salone, uniscono il design britannico alla qualità italiana e propongono nuovi metodi di costruzione nel sartoriale, attraverso forme geometriche, minimal e sempre più unisex. Pal Offner, made in Germany, punta sul genderless, giocando con l’asimmetria, la destrutturazione e il bianco e nero, in una collezione accuratamente rifinita a mano. La scarpa di Peter Non trascende ogni funzione. Ideata e realizzata in Italia, coniuga comodità e forme sinuose, moderno e classico, rendendo ogni creazione un oggetto di design. Si dice migliorino col tempo le borse di Trakatan: impertinenti, contemporanee, sviluppano il concetto di pelletteria per portarlo a livelli audaci caratterizzati da serigrafie, cuciture a mano e tagli a vivo. Presentata nel 2001 a Parigi, Boboutic trae ispirazione dal quotidiano e unisce le più tradizionali tecniche di maglieria a una costante ricerca sui materiali e sui metodi di produzione, per creare capispalla versatili e dalle forme inaspettate. Marc Le Bihan, avanguardista del fashion da oltre vent’anni, propone una collezione dal gusto teatralmente storico, realizzata a Parigi e negli studi degli artisti con cui ha collaborato. Simona Tagliaferri, esperta di gemme e appassionata di architettura, presenta un design trasversale, che attraversa tutto lo spettro della creatività, miscelata alle tecniche lavorative. Ulisses by Dimissianos & Miller racconta una storia di famiglia. Hector Dimissianos, dopo aver ereditato dal padre la capacità di lavorare la pelle, ha creato insieme a sua moglie Carolina una linea di calzature fortemente orientata al futuro, di cui qualità e lavorazione sono i segni distintivi.




BARBARA ALAN


PAL OFFNER

-

TRAKATAN


PETER NON